Designers

Design senza limiti

Pier Luca Freschi

Apre ad Imola lo studio di industrial design.
Dopo l’esperienza milanese 
presso alcuni studi di product design,
Pier Luca Freschi, diploma in Car design a Torino, dà il via all’esperienza professionale legata alla progettazione 
di prodotti industriali.

Imola, è un territorio 
di lavoro ed esperienza di lavorazioni meccaniche e i primi lavori vengono progettati nel settore della GDO. I materiali e le tecnologie, che si stanno sviluppando 
in quel periodo in altri settori, vengono proposti dallo studio per la produzione di prodotti da tempo fermi e legati a materiali ferrosi.
Inizia quindi una piccola rivoluzione nell’ambito progettuale, innovando, facendo vedere e conoscere una nuova realtà di prodotto che verrà poi utilizzata anche da altre aziende straniere.
A metà degli anni ’90 diversifica il proprio impegno progettuale in altri settori: gioielleria, medicale e zootecnico, mentre gli anni 2000 si aprono con un grande progetto di un Kartodromo al coperto con all’interno una serie di servizi, affiancando uno studio di architettura come designer di esterni ed interni.
In questi due decenni, lo studio progetta in altre realtà industriali, come l’arredo urbano, sistemi espositivi per negozi ed esterni, sistemi di apertura e comando portoni, chiavi meccaniche e automatiche d’ingresso per la casa, servizi da caffè, presse e tini in acciaio per la vinificazione e infine macchine saldatrici industriali e bilanciatori.

Virginia Valentini Francesco Breganze de Capnist

Virginia Valentini e Francesco Breganze de Capnist sono due architetti che si occupano di design in diverse scale. Creano interni, arredi e oggetti di uso quotidiano la cui funzione principale si esprime con eleganza e semplicità. Progettano con lo spazio, la luce, i colori e i materiali applicando una visione creativa e ponendo una particolare attenzione al dettaglio.

Entrambi laureati in Architettura al Politecnico di Milano, nel 2012 si sono trasferiti a New York dove hanno fondato lo studio di architettura Spazio Primario, progettando interni sia residenziali che commerciali.

Nel 2019 sono rientrati in Italia dove hanno fondato LATOxLATO, un’azienda che produce oggetti di design con l’intento di arricchire lo spazio in maniera inusuale, e dove continuano l’attività di progettazione architettonica, di arredi e di oggettistica.

Claudio Valentino

Nato in Gran Bretagna nel 1967, completa gli studi presso l’Università della Sapienza di Roma, laureandosi in Architettura, nel 1993. Dal 1996 fonda lo studio CVA – Claudio Valentino Architettura ed ha svolto la sua attività, in campo nazionale ed internazionale con riconoscimenti per la sua eccellenza ed innovazione, tra i quali quella della Triennale di Milano e la Biennale di Venezia.

Unisce la capacita creativa e tecnica per meglio sviluppare un carattere europeo alle sue opere architettoniche collaborando, in varie occasioni, con partner europei con cui ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali e pubblicato su diverse prestigiose riviste, esponendo i suoi lavori in molti musei ed istituzioni in Europa ed in Italia.

Si identifica nell’architettura orientata verso una continua ricerca di soluzioni innovative dal carattere peculiare, indirizzando e sperimentando la progettazione, in molteplici settori, dalle infrastrutture, all’arredo, dalla pianificazione urbana al design, per rispondere ad ogni esigenza funzionale, incorporando conoscenze tecnologiche, sistemi ecocompatibili e contaminazioni artistiche attraverso un’immaginazione rivolta alla realtà contemporanea.